venerdì, 18 agosto 2017 - Direttore: Antonio Gigliotti

Lavoro

Giustizia & Lavoro

Premium
27 luglio 2017

Licenziamento per comunicazione tardiva delle assenze

Giustizia & Lavoro n. 30 - 2017

In tema di licenziamento disciplinare, non rileva il mero ritardo nella comunicazione delle assenze per malattia poiché il recesso del datore di lavoro si giustifica solo se dette assenze sono ingiustificate. È quanto emerge da una recente pronuncia della Sezione Lavoro della Corte di cassazione. I…
  • Licenziamento per comunicazione tardiva delle assenze (136 kB)
Premium
20 luglio 2017

Custodia cautelare in carcere senza retribuzione

Giustizia & Lavoro n. 29 - 2017

In tema di restitutio in integrum stipendiale, la P.A. non è tenuta a corrispondere gli assegni arretrati relativi al periodo in cui il lavoratore è stato sottoposto alla custodia cautelare in carcere. Vale il principio generale secondo cui, quando il prestatore non adempia all’obbligazione…
  • Custodia cautelare in carcere senza retribuzione (121 kB)
Premium
13 luglio 2017

Lavoratore soccombente. No compensazione spese

Giustizia & Lavoro n. 28 - 2017

Nei procedimenti che ricadono nella disciplina dell’articolo 92, comma 2, Cod. proc. civ., come formulato dalla L. n. 69 del 2009, in caso di soccombenza del lavoratore, la compensazione integrale delle spese di lite presuppone il ricorso di “gravi ed eccezionali ragioni”: non possono ritenersi tali…
  • Lavoratore soccombente. No compensazione spese (114 kB)
Premium
6 luglio 2017

Superamento comporto. Responsabilità datore di lavoro

Giustizia & Lavoro n. 27 - 2017

“In tema di licenziamento per superamento del periodo di comporto, le assenze del lavoratore per malattia non giustificano il recesso del datore di lavoro ove l'infermità dipenda dalla nocività delle mansioni o dell'ambiente di lavoro che lo stesso datore di lavoro abbia omesso di prevenire o…
  • Superamento comporto. Responsabilità datore di lavoro (121 kB)
Premium
29 giugno 2017

Ordini professionali. Giusta causa di licenziamento

Giustizia & Lavoro n. 26 - 2017

I reiterati episodi d’insubordinazione, uniti alle frequenti perdite di autocontrollo in occasione di normali e fisiologici contrasti con i colleghi di lavoro possono giustificare il licenziamento del dipendente dell’Ordine professionale. È quanto emerge dalla sentenza n. 15209/2017 pubblicata il 20…
  • Ordini professionali. Giusta causa di licenziamento (112 kB)
Premium
22 giugno 2017

Cassa forense. Cartella per sanzioni

Giustizia & Lavoro n. 25 - 2017

È legittima la cartella esattoriale nei confronti dell’avvocato che svolge la funzione di Giudice onorario aggregato (GOA) e non comunica alla Cassa forense il relativo reddito, che è assimilato a quello professionale. La nomina a Giudice onorario aggregato comporta soltanto la cancellazione…
  • Cassa forense. Cartella per sanzioni (108 kB)
Premium
15 giugno 2017

Fallimento datore di lavoro. Poteri del Curatore

Giustizia & Lavoro n. 24 - 2017

Nelle controversie in materia di licenziamenti, ai sensi dell’articolo 43 della Legge fallimentare, la legittimazione del fallito a proporre ricorso contro la sentenza favorevole al lavoratore dev’essere esclusa, qualora l’inerzia del Curatore costituisca il risultato di una valutazione negativa…
  • Fallimento datore di lavoro. Poteri del Curatore (124 kB)
Premium
8 giugno 2017

Commercializzazione di 'biancheria intima' in ufficio

Giustizia & Lavoro n. 23 - 2017

È legittimo il licenziamento del dipendente che durante l’orario di lavoro si dedica a occupazioni estranee al servizio, come quella di commercializzazione, in ufficio, di “capi di biancheria intima”. È quanto emerge da una recente sentenza della Corte di Cassazione.
  • Commercializzazione di 'biancheria intima' in ufficio (133 kB)
Premium
1 giugno 2017

Licenziamento. Comunicazione dei motivi

Giustizia & Lavoro n. 22 - 2017

Il datore di lavoro non è tenuto a ribadire i motivi del licenziamento, a fronte di una generica richiesta in tal senso da parte del lavoratore licenziato. È quanto emerge dalla sentenza n. 12906/17 della Sezione Lavoro della Corte di Cassazione, relativa al regime normativo vigente prima delle…
  • Licenziamento. Comunicazione dei motivi (121 kB)
Premium
25 maggio 2017

Licenziamento disciplinare. Obbligo di audizione

Giustizia & Lavoro n. 21 - 2017

Il datore di lavoro, il quale intenda adottare una sanzione disciplinare, non può omettere l'audizione del lavoratore incolpato, ove quest'ultimo ne abbia fatto richiesta espressa contestualmente alla comunicazione di giustificazioni scritte, anche se queste siano ampie e potenzialmente esaustive. È…
  • Licenziamento disciplinare. Obbligo di audizione (130 kB)