Lavoro & Previdenza

17 luglio 2017

Lavoro occasionale. Il contratto di prestazione occasionale

Lavoro e Previdenza n. 135 - 2017

job lavoro occupazione
Con un ritardo di quasi una settimana dall’annunciata Circolare INPS sul lavoro occasionale accessorio, mercoledì 5 luglio 2017 è stato finalmente pubblicato il prezioso documento di prassi (Circolare n. 107) che fornisce le istruzioni operative per gestire le attività lavorative occasionali. A tal fine, i committenti potranno servirsi di due strumenti: il Libretto Famiglia e il Contratto di Prestazione Occasionale.
Tali Istituti, disciplinati dall’art. 54-bis del D.L. n. 50/2017 (c.d. Manovra Correttiva), presentano sia elementi comuni, sia profili di specificità in relazione all’oggetto della prestazione, alla misura minima dei compensi e dei connessi diritti di contribuzione sociale obbligatoria, alle modalità di assolvimento degli adempimenti informativi verso l’Istituto, nonché alle categorie di datori di lavoro.
Vediamo dunque nel dettaglio quali sono gli elementi che accumunano i strumenti, nonché le caratteristiche tipiche del Libretto Famiglia che, si anticipa fin da ora, riguarda nello specifico le famiglie, ossia i privati non imprenditori.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata
Categorie: Previdenza e lavoro > Rapporto di lavoro
  • Lavoro occasionale. Il contratto di prestazione occasionale (207 kB)
Lavoro occasionale. Il contratto di prestazione occasionale - Lavoro e Previdenza n. 135 - 2017€ 5,00

(prezzi IVA esclusa)

Per inserire i vostri commenti dovete registrarvi.