domenica, 26 ottobre 2014

 
10 luglio 2012

Studi di settore. Regolarizzazione codice

Speciale Dichiarazioni N. 109-2012

Il contribuente può sanare l’omessa o errata comunicazione del codice attività prevalente all’Agenzia delle Entrate con:
- la comunicazione all’Amministrazione finanziaria, entro il termine di presentazione di Unico 2012;
- l’indicazione nel Mod. degli studi di settore del codice relativo all'attività prevalente non comunicato in precedenza o comunicato in modo errato.
Con la suddetta procedura si evita l’applicazione delle sanzioni per violazioni dell’art. 35 del D.p.r. 633/72.
Relativamente alla regolarizzazione del codice di un'attività non prevalente (attività secondaria non comunicata in precedenza), è sufficiente la sola variazione dati da comunicare all'Ufficio; pertanto non sarà necessaria l'indicazione in dichiarazione dei redditi, dove, infatti, non è previsto un apposito campo per l'indicazione del codice relativo ad attività non prevalenti.
Categorie:Studi di settore > Varie
  • Studi di settore. Regolarizzazione codice (112 kB)
Studi di settore. Regolarizzazione codice - Speciale Dichiarazioni N. 109-2012€ 5,00

(prezzi IVA esclusa)