giovedì, 22 giugno 2017 - Direttore: Antonio Gigliotti

Quotidiano

Scadenziario

31 marzo 2017

IVA – Adempimenti di fine mese

Adempimenti contabili di fine mese tra i quali si segnalano le autofatture per scambi intracomunitari, la rilevazione dei chilometri sulle schede carburanti, adempimenti agenzie di viaggi.

Soggetti obbligati
Soggetti, titolari di partita IVA, che eseguono scambi intracomunitari e che compilano schede carburanti ed agenzie di viaggi che operano tramite intermediari.


Scambi intracomunitari – Autofatture
Il cessionario o committente che non ha ricevuto la relativa fattura entro il mese successivo a quello di effettuazione dell'operazione deve emettere entro il mese seguente, in unico esemplare, la relativa fattura con l'indicazione anche del numero di identificazione attribuito, agli effetti dell'IVA, al cedente o prestatore dallo Stato membro di appartenenza.


Scheda carburanti - Rilevazione dei chilometri
L'ammontare complessivo delle operazioni annotate su ciascuna scheda mensile o trimestrale è registrato distintamente nel registro previsto dall'art. 25, D.P.R. n. 633/1972, entro il termine ivi stabilito. Prima della registrazione, l'intestatario del mezzo di trasporto, utilizzato nell'esercizio d'impresa, annota sulla scheda il numero dei chilometri rilevabile, alla fine del mese o del trimestre, dall'apposito dispositivo esistente nel veicolo. I professionisti sono esclusi da tale adempimento.


Agenzie di viaggio e turismo
Per le operazioni effettuate dalle agenzie di viaggio e di turismo per la organizzazione di pacchetti turistici deve essere emessa fattura, senza separata indicazione dell'imposta, considerando quale momento impositivo il pagamento integrale del corrispettivo o l'inizio del viaggio o del soggiorno se antecedente. Se le operazioni sono effettuate tramite intermediari, la fattura può essere emessa entro il mese successivo.
Le agenzie organizzatrici per le prestazioni di intermediazione emettono una fattura riepilogativa mensile per le provvigioni corrisposte a ciascun intermediario, da annotare nei registri IVA entro il mese successivo, inviandone copia al rappresentante, il quale le annota senza la contabilizzazione della relativa imposta.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata

Per inserire i vostri commenti dovete registrarvi.