News 24

9 marzo 2018

ore 11.30 - Istat: prezzi alla produzione dell'industria

A partire dai dati di gennaio 2018, gli indici dei prezzi alla produzione sono calcolati utilizzando il mese di dicembre 2017 come base di calcolo e diffusi nella nuova base di riferimento 2015=1001.

Nel mese di gennaio 2018 l'indice dei prezzi alla produzione dell'industria aumenta dello 0,7% rispetto al mese precedente e dell'1,7% nei confronti di gennaio 2017.

Sul mercato interno, i prezzi alla produzione dell'industria crescono dello 0,8% rispetto a dicembre e dell'1,8% su base tendenziale. Al netto del comparto energetico si registrano aumenti dello 0,2%, in termini congiunturali e dell'1,6% rispetto a gennaio 2017.

Per il mercato estero, l'indice dei prezzi alla produzione dell'industria aumenta dello 0,2% rispetto al mese precedente (con una variazione positiva dello 0,3% per l'area euro e nulla per quella non euro). In termini tendenziali si registra un aumento dell'1,2% (con una variazione positiva dell'1,8% per l'area euro e dello 0,7% per quella non euro).

Il contributo maggiore all'incremento tendenziale dei prezzi alla produzione dell'industria è determinato, per il mercato interno, dall'energia (+0,8 punti percentuali); per il mercato estero il contributo maggiore è determinato dai beni intermedi per entrambe le aree (rispettivamente, +1,2 punti percentuali per l'area euro e +0,6 per l'area non euro).

I settori di attività economica per i quali si rilevano gli aumenti tendenziali più marcati dei prezzi sono, per il mercato interno, quello della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati e quello della metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo (+3,7%); per il mercato estero, quello della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (+6,7%).
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata

Per inserire i vostri commenti dovete registrarvi.