martedì, 26 settembre 2017 - Direttore: Antonio Gigliotti

Quotidiano

News 24

14 luglio 2017

ore 15.08 - Povertà: da gennaio "al via reddito di inclusione ma attenti agli sprechi"



Da gennaio 2018 - grazie all'approvazione del disegno di Legge delega al Governo contro la povertà che introduce il Reddito di inclusione (REI) - il nostro Paese avrà finalmente un intervento nazionale contro la povertà. Lo ricorda il Centro Studi di Confindustria in un'analisi del fenomeno, evidenziato dagli ultimi dati Istat, aggravato da una crisi economica, la più grave in tempo di pace nella storia unitaria, che ha notevolmente abbassato il reddito medio per abitante (-11,6% dal 2007 al 2014).



Questo arretramento generale del livello di benessere ha ridotto in povertà un numero consistente di famiglie e di persone (per quest'ultime l'aumento numerico è drammatico, 4, 74 milioni, +165,1% dal 2007). E, ricorda il Csc, anche la qualità del fenomeno si è molto aggravata, essendosi esteso, in misura senza precedenti, agli occupati e ai giovani: sono, infatti, più di 2 milioni le persone povere che hanno fino a 34 anni di età.



Ma una misura di contrasto alla povertà assoluta come il REI, che va finanziata esclusivamente con la fiscalità generale, necessita - sottolinea il Centro Studi - di un monitoraggio attento per evitare sprechi di risorse e inefficienze legate a possibili comportamenti opportunistici.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata

Per inserire i vostri commenti dovete registrarvi.