News 24

10 maggio 2018

ore 16.11 - Comunicato Stampa congiunto Codici - Fiscal Focus

Rottamazione bis: è indispensabile una proroga

L’ultimo giorno per aderire è il 15 maggio

In Italia si sa, spesso si fanno le leggi per agevolare il cittadino ma poi nell’applicazione pratica, non si sa perché si perde lo spirito con cui era stata concepita e si fanno più danni che altro.
Con la rottamazione bis, c’è tempo fino al 15 maggio prossimo per presentare domanda di rottamazione delle cartelle esattoriali, aderendo a quest’ultima, i contribuenti pagheranno solo l’importo delle somme dovute, senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora.
Fino a qui nessun problema, anzi, migliaia di consumatori avrebbero potuto e potrebbero ancora beneficiarne, entro il 15 maggio 2018.
Pur tuttavia tanti contribuenti che non avevano ricevuto nessuna cartella avrebbero dovuto ricevere entro il 31 marzo 2018 una comunicazione che avvisava il contribuente dell'esistenza di un debito definibile con la rottamazione bis.
Le suddette comunicazioni purtroppo in moltissimi casi non sono pervenute o stanno arrivando in questi giorni, impedendo di fatto ai contribuenti di poter avere il tempo necessario per valutare una possibile adesione alla rottamazione bis.
Gli sportelli territoriali di Codici a cui si rivolgono le persone per informazioni e per scrupolo, ci riferiscono che magari su EquiPro (servizio online messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate-riscossione per chi vuole avere sempre sotto controllo cartelle, avvisi, rate e scadenze) risulta una cartella pendente su un cittadino, che però non venendogli recapitata e quindi notificata, non può essere rottamata.
Questo è un altro caso in cui un’Associazione a difesa del cittadino deve sopperire ad una mancanza dello Stato: se non ci si rivolge ad un intermediario non si viene a sapere di avere una cartella esattoriale a proprio nome e tantomeno si può usufruire della rottamazione.
Pertanto Antonio Gigliotti - Direttore di Fiscal Focus - ed Ivano Giacomelli – Segretario Nazionale di Codici, chiedono una proroga al Governo per poter usufruire del beneficio della rottamazione bis, che per molti italiani potrebbe costituire una vera e propria salvezza.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata

Per inserire i vostri commenti dovete registrarvi.