venerdì, 29 aprile 2016 - Direttore: Antonio Gigliotti

Rivista

Lavoro & Previdenza

10 marzo 2015

Contratto a tutele crescenti. La prescrizione

Lavoro & Previdenza N. 45-2015

La Fondazione Studi CdL, con la Circolare n. 4 del 18 febbraio 2015, ha fornito un interessante spunto di riflessione circa la prescrizione dei crediti retributivi nell’ambito del nuovo contratto a tutele crescenti. In particolare, l’attenzione dei CdL si è focalizzata sul come leggere tale fenomeno in un sistema, come quello delle tutele crescenti, ove per i nuovi assunti non troverà più applicazione l’art. 18 della L. n. 300/1970, che rappresenta tra l’altro l’elemento dirimente per una diversa decorrenza del termine
prescrizionale.
Sul punto, i CdL suggeriscono un regime di decorrenza della prescrizione di tipo “invertito”, dove al crescere delle tutele verrà legata la decorrenza della prescrizione. In questo modo, sussistendo il requisito occupazionale, un lavoratore che potrà richiedere l’indennizzo economico nella misura massima o comunque in una misura consistente, avendo una forza contrattuale maggiore, maturerà la prescrizione in corso di rapporto, mentre un neoassunto la maturerà successivamente al raggiungimento
di un numero di anni che potrà rappresentare un deterrente per il proprio licenziamento.
Categorie: Previdenza e lavoro > Varie
  • Contratto a tutele crescenti. La prescrizione (129 kB)
Contratto a tutele crescenti. La prescrizione - Lavoro & Previdenza N. 45-2015€ 5,00

(prezzi IVA esclusa)