Registrati ora
Abbonamenti

L'esperto risponde

15 ottobre 2019
Categorie: Iva > E-Fattura

Cessione di beni: la data della fattura differita

Autore: Redazione Fiscal Focus
esperto risponde dubbio domanda
Domanda
L’azienda Beta ha effettuato tre cessioni di beni nell’arco dello stesso mese solare nei confronti dello stesso cliente, accompagnate dai relativi DDT.
Le cessioni sono state rispettivamente effettuate il:
  • 12.09.2019;
  • 22.09.2019;
  • 25.09.2019.

Quando e come potrà essere predisposta la fattura differita?

Risposta
Con la risposta all’interpello n° 389/2019, l’Amministrazione Finanziaria è nuovamente tornata sulla corretta indicazione della data nella fattura elettronica. Nell’interpello, l’Agenzia chiarisce che indicare in fattura la data dell’ultima operazione effettuata rappresenta una “possibilità” e non un obbligo, fermo restando che la data riportata nel relativo campo del file fattura, veicolato tramite SdI, sarà comunque quella relativa al mese in cui è stata effettuata una delle cessioni di beni ovvero in cui è stato pagato in tutto o in parte il relativo corrispettivo, che la fattura documenta.

Pertanto, l’Amministrazione specifica che a fronte di più cessioni effettuate nello stesso mese solare nei confronti dello stesso cliente, accompagnate dai relativi DDT, nel campo “data documento”, a seconda dei casi, può essere indicato:
  • un giorno qualsiasi tra la data dell’ultima operazione effettuata e il 15 del mese successivo all’effettuazione dell’operazione, qualora la data di predisposizione sia contestuale a quella di invio allo SdI (“data emissione”);
  • la data di almeno una delle operazioni e, come chiarito nella Circolare n. 14/E del 17 giugno 2019, preferibilmente «la data dell’ultima operazione»;
  • convenzionalmente la data di fine mese, “rappresentativa del momento di esigibilità dell’imposta, fermo restando che la fattura potrà essere inviata allo SdI entro il 15 del mese successivo a quello in cui è stata effettuata l’operazione”.

Conseguentemente, la fattura potrà recare:
  • un giorno qualsiasi tra il 25.09.2019 e il 15.10.2019 (ad esempio, data fattura 1.10.2019 – data invio 1.10.2019);
  • la data dell’ultima operazione, quindi nel suo caso 25.09.2019 e potrà inviarla fino al 15.10.2019;
  • la data di fine mese, ovvero 30.09.2019, fermo restando che potrà inviarla al Sistema di Interscambio fino al 15.10.2019.
FASCIA MINI E-BOOK NUOVI CONTROLLI DEL FISCO
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata