Registrati ora
Abbonamenti

L'esperto risponde

24 maggio 2019
Categorie: Immobili > Estromissione

Estromissione per la SRL unipersonale

Autore: Pasquale Pirone
esperto - dubbio - domanda - quesito
Domanda – In qualità di socio di una SRL unipersonale costituita nel 2017, si chiede di sapere se è possibile accedere all’estromissione agevolata degli immobili strumentali entro il prossimo 31 maggio 2019.

Risposta – Scade il 31 maggio il termine entro cui porre in essere il comportamento concludente destinato ad estromettere gli immobili strumentali dalla sfera imprenditoriale. La possibilità, dopo le edizioni 2016 e 2017, è stata prevista dalla manovra di bilancio 2019 (comma 66 Legge n. 145/2018). In particolare, entro il 31 maggio 2019 è possibile esercitare l’opzione per estromettere gli immobili strumentali (per destinazione o per natura) posseduti alla data del 31 ottobre 2018. La scelta ha efficacia retroattiva dal 1° gennaio di questo stesso anno e porta con sé la necessità di versare un’imposta sostitutiva dell’IRPEF, addizionali ed IRAP, pari all’8% della differenza tra valore normale e valore fiscale del bene estromesso (si può estromettere anche in assenza di base imponibile). Il pagamento è da effettuarsi in due rate (60% entro il 30/11/2019 ed il 40% entro il 16/06/2020) e la scelta si perfezionerà con l’indicazione, nel Modello Redditi/2020, dei valori normale e fiscale dell’immobile e dell’imposta sostitutiva stessa. Chiarimenti in merito sono stati forniti dapprima nella Circolare n. 26/E/2016 (validi per le edizioni 2016 e 2017) e ribaditi nell’ultima Circolare n. 8/E/2019 (con riferimento all’edizione 2019).

Ad ogni modo, la norma relativa all’estromissione è chiara: sono ammessi all’agevolazione i soli imprenditori individuali. Ne sono, invece, esclusi i lavoratori autonomi, gli ENC e le società. Dunque, poiché la SRL unipersonale anche se con unico socio è considerata a tutti gli effetti una società e non un’impresa individuale, è da considerarsi esclusa dall’estromissione. D’altronde, in nessun documento di prassi l’Agenzia delle Entrate ha espresso un orientamento diverso da quanto appena affermato.

Si ricorda, infine, che condizione fondamentale per accedere al beneficio è il possesso della qualifica di imprenditore sia alla data del 31 ottobre 2018 (data in cui l’immobile oggetto dell’estromissione deve risultare nel patrimonio dell’impresa) sia al 1° gennaio 2019 (data da cui l’estromissione esplica la sua efficacia).

.
FASCIA QUESITI
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata