L'esperto risponde

10 luglio 2019
Categorie: Iva > E-Fattura

Corrispettivi telematici. Il documento commerciale online assolve in automatico agli obblighi

Autore: Andrea Amantea
professionista lavoro esperto
Domanda– Posto l’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri, si chiede di sapere se la predisposizione del documento commerciale, tramite l’apposito servizio web dell’Agenzia delle entrate, assolve in automatico alla trasmissione telematica dei corrispettivi.

Risposta- Il D.L. 119/2018 ha dato carattere di obbligatorietà alle previsioni di opzione afferenti la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri per tutti i soggetti passivi Iva che effettuano operazioni di cui all’art. 22 del D.P.R. 633/1972 ossia commercio al minuto e attività assimilate.
Il nuovo obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri ha effetti diretti su specifici adempimenti operativi. In particolare, sostituisce:
  • la registrazione dei corrispettivi di cui all’articolo 24, primo comma, del decreto IVA (la quale resta comunque possibile su base volontaria);
  • le modalità di assolvimento dell’obbligo di certificazione fiscale dei corrispettivi, prima rispettato attraverso ricevuta fiscale o scontrino fiscale, fermo restando l'obbligo di emissione della fattura su richiesta del cliente.

Gli operatori Iva, in obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi, devono rilasciare al consumatore finale, al posto dello scontrino o della ricevuta fiscale, un documento con valenza commerciale memorizzando e trasmettendo i relativi dati all'Agenzia delle Entrate (articolo 17 del DL n. 119/2018).

In merito al suo quesito, in alternativa all'utilizzo dei registratori di cassa telematici, è possibile memorizzare e trasmettere alle Entrate i dati dei corrispettivi giornalieri tramite il nuovo servizio web dell'Agenzia “Documento Commerciale On-line”, disponibile nell'area riservata del portale Fatture e Corrispettivi. Il Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, datato 18 aprile 2019, ha specificato che la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri può essere effettuata anche utilizzando una procedura web messa gratuitamente a disposizione dei contribuenti in area riservata del sito web dell’Agenzia delle Entrate e utilizzabile anche su dispositivi mobili. Mediante tale procedura è possibile generare il documento commerciale di cui al Decreto Ministeriale del 7 dicembre 2016.

Come annunciato dal comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate datato 29 giugno 2019, il nuovo servizio è attivo all'interno dell'area riservata del portale Fatture e Corrispettivi e potrà essere utilizzato, oltre che da pc, anche tramite tablet e smartphone poiché la visualizzazione si adatta automaticamente al dispositivo in uso. Per accedere al sistema è possibile utilizzare le credenziali Spid (Sistema pubblico di identità digitale), dei servizi telematici Entratel e Fisconline o la Carta Nazionale dei Servizi (Cns).

Tramite la procedura web, i soggetti interessati possono predisporre online un documento commerciale e allo stesso tempo memorizzare e inviare all'Agenzia delle Entrate i dati dei corrispettivi di ogni singola operazione effettuata.

Con tale procedura di predisposizione del documento commerciale online, l’obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi è automaticamente assolto.
.
FASCIA DIRETTA FATTURE ELETTRONICHE, CORRISPETTIVI TELEMATICI E REVERSE CHARGE
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata