L'esperto risponde

11 ottobre 2018
Categorie: Dichiarazione > Modello Redditi 2018

Quadro RS: forfetari e ritenute da indicare

Autore: Redazione Fiscal Focus
esperto - dubbio - domanda - quesito
Domanda - Un esercente attività di impresa che ha optato per il regime forfetario non è sostituto di imposta; si chiede di sapere se, relativamente alla dichiarazione dei redditi, sia chiamato ad assolvere qualche adempimento in relazione a eventuali specifici obblighi informativi.

Risposta - I contribuenti che sono in regime forfetario non rivestono la qualifica di sostituto d’imposta e sono, quindi, esonerati dall’obbligo di consegna e di invio telematico all’Agenzia delle Entrate della Certificazione Unica; tuttavia, devono assolvere gli obblighi compilando il quadro RS del modello Redditi 2018.

In particolare il prospetto RS - Regime forfetario per gli esercenti attività d’impresa, arti e professioni - Obblighi informativi - deve essere compilato dai soli contribuenti che aderiscono al regime forfetario per gli esercenti attività d’impresa, arti e professioni di cui all’art. 1, commi dal 54 a 89, della legge n.190 del 23 dicembre 2014 e successive modificazioni, al fine di fornire all’amministrazione finanziaria gli elementi informativi obbligatori richiesti ai sensi dei commi 69 e 73, del citato articolo.

Tali soggetti devono compilare i righi RS371, RS372 e RS373, indicando, in colonna 1, il codice fiscale del percettore dei redditi per i quali non è stata operata la ritenuta e, in colonna 2, l’ammontare dei redditi stessi.

Nel caso siano stati corrisposti più compensi o redditi, occorre compilare un distinto rigo per ciascun soggetto percettore.
Inoltre, il predetto comma 73, nel disporre l’esclusione per i contribuenti che applicano il regime forfetario dall’applicazione degli studi di settore e dei parametri, prevede che, con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate recante approvazione dei modelli di dichiarazione dei redditi, siano individuati, per i contribuenti che applicano il regime forfetario, specifici obblighi informativi relativamente all’attività svolta.

A tal fine, vengono richieste alcune informazioni contenute nei seguenti prospetti:
  • “Esercenti attività d’impresa”, dove devono essere indicate, cumulativamente, le informazioni afferenti le attività di impresa esercitate;
  • “Esercenti attività di lavoro autonomo” dove devono essere indicate, cumulativamente, le informazioni afferenti le attività di lavoro autonomo esercitate.

In sostanza, nel quadro RS del modello Redditi 2018, occorre indicare i seguenti dati:
  • ai righi da RS371 a RS373, il codice fiscale ed il reddito corrisposto a soggetti per cui all’atto del pagamento non è stata operata la ritenuta alla fonte;
  • ai righi da RS374 a RS378, per gli esercenti attività d’impresa, e da RS379 a RS381, per i lavoratori autonomi, alcune spese inerenti all’attività soggetta al regime forfetario. Le somme corrisposte a terzi devono essere indicate al netto dei contributi previdenziali.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata