Focus Lavoro

6 novembre 2018
Categorie: Previdenza e lavoro > Varie

Dotazione organica e Piano Fabbisogni personale nelle PA

Focus Lavoro n. 38 - 2018

studio professionista lavoro
L’art. 33 del D.Lgs.165/2001 dispone che: “Le pubbliche amministrazioni che hanno situazioni di soprannumero o rilevino comunque eccedenze di personale, in relazione alle esigenze funzionali o alla situazione finanziaria, anche in sede di ricognizione annuale prevista dall’articolo 6, comma 1, terzo e quarto periodo, sono tenute ad osservare le procedure previste dal presente articolo dandone immediata comunicazione al Dipartimento della Funzione Pubblica. Le Amministrazioni Pubbliche che non adempiono alla ricognizione annuale di cui al comma 1 non possono effettuare assunzioni o instaurare rapporti di lavoro, con qualunque tipologia di contratto pena la nullità degli atti posti in essere. La mancata attivazione delle procedure di cui al presente articolo da parte del dirigente responsabile è valutabile ai fini della responsabilità disciplinare.”

In materia di dotazione organica l’art. 6, comma 3, del D.Lgs. 165/2001 prevede che, in sede di definizione del Piano Triennale dei Fabbisogni, ciascuna amministrazione indica la consistenza della dotazione organica e la sua eventuale rimodulazione in base ai fabbisogni programmati (…) garantendo la neutralità finanziaria della rimodulazione.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata
  • Dotazione organica e Piano Fabbisogni personale nelle PA (414 kB)
Dotazione organica e Piano Fabbisogni personale nelle PA - Focus Lavoro n. 38 - 2018€ 5,00

(prezzi IVA esclusa)

Per inserire i vostri commenti dovete registrarvi.