Cultura e Tempo Libero

16 marzo 2019

Su e giù per l’Italia

EVENTI DEL MESE - WEEK END 15-17 marzo

roma viaggi eventi italia
Festa di San Patrizio (St. Patrick)
Nel giorno di San Patrizio - patrono d’Irlanda, celebrato il 17 marzo - si bevono nel mondo circa 5 milioni e mezzo di pinte di birra e la tradizione vuole che ci si vesta di verde e che si abbia in tasca, nel taschino o all'occhiello un mazzolino di trifogli porta fortuna.
La festa è ormai entrata a far parte anche del calendario italiano, quello dei pub, in particolare.

Beergate, azienda di importazione e distribuzione di birra e sidro artigianale, per il terzo anno consecutivo porta in tour in nove locali italiani, dal 15 al 17 marzo – i rappresentanti dei migliori microbirrifici irlandesi: The White Hag, Kinnegar, Hope Beer.

I locali prescelti sono: venerdì 15 marzo: The Shamrock (Lecco), Il Teatro delle Birre (Mantova) e Lortica (Bologna); sabato 16 marzo: Rievoca Beer Drink&Shop (Vimodrone, MI), Brewdog Bar (Roma), La Petrarca (Graffignano, LO); domenica 17: Paddy’s Irish Pub (Creazzo, VI), l’Ines Stube (Nibionno, LC), il Barleyhouse (Gallarate, VA) e Rolling Goat (Cassano Magnago, VA).

E non è tutto: sono tantissimi i nuovi siti che quest’anno si uniranno al “GLOBAL GREENING”, l’iniziativa lanciata dal Turismo Irlandese (e giunta alla decima edizione) che ogni anno tinge di verde affascinanti siti in tutto il mondo.

A quelli già noti (il Colosseo , l’Ambasciata irlandese, la Torre di Pisa, il Pozzo di San Patrizio di Orvieto, il Castello Aragonese di Reggio Calabria, le Cascate del Niagara, l’insegna "Welcome" a Las Vegas, il Castello della Bella Addormentata a Disneyland Paris, l'Opera House di Sydney, il Burj al Arab, la statua del Cristo Redentore, la London Eye) si aggiungono ora: Le Cascate Vittoria, The Eden Project in Cornovaglia, le mura di York, The Cotton Tree in Sierra Leone, la statua "Chiu" a Nairobi, le Nation Towers ad Abu Dhabi, il castello di Beaulieu sulle rive della Loira, la torre Atakule ad Ankara e, in Italia: il Maschio Angioino e Castel dell’Ovo a Napoli, la Fortezza Albornoz ad Orvieto, il Gazebo di Terrazza Mascagni e il Cisternino di città a Livorno, il Palazzo ex Convento dell’Annunziata a Matera, la Sala dei Bronzi di Riace nel Museo Archeologico di Reggio Calabria.

Rimini
Lunedì 18 marzo torna a Rimini la tradizionale FOGHERACCIA (conosciuta anche come Focarina o Focheraccia, in riminese: fugaràza), celebrazione tipica del folclore romagnolo che consiste nell'accensione di grandi focolari in cui bruciare vecchi mobili, scarti di potature e altro materiale legnoso, in onore di San Giuseppe e per salutare la fine dell’inverno e l’arrivo della primavera.
Sin dall’antichità, tra molte popolazioni, il fuoco è stato inteso come rito purificatore e propiziatorio, “è considerato promotore della crescita dei raccolti e del benessere dell’uomo e delle bestie, o positivamente stimolandoli, o negativamente stornando i pericoli o le calamità che lo minacciano da cause come tuoni e lampi, incendi, muffa, insetti, sterilità, malattia, e non minore delle altre, stregonerie” (James Frazer).

Una tradizione antica, dunque, ma che quest’anno ha un calibro particolare poiché la Fogheraccia si trasformerà in una sorta di grande fiamma olimpica legata al Giro d’Italia: il giorno di San Giuseppe, infatti, coincide con i 60 giorni dalla tappa di Riccione, fissata per il 19 maggio, e con l’apertura di un programma di eventi legati allo sport.

Appuntamento in piazzale Roma dalle 19.30 con l’accensione del simbolo di "Light my fire" - la fiamma che brilla in ogni atleta e ogni sportivo - e le luci sulla spiaggia prima dell’accensione del fuoco.

Roma
Da giovedì 14 a domenica 17 marzo, si svolge la manifestazione LIBRI COME, la Festa del Libro e della Lettura che radunerà nelle sale dell’Auditorium Parco della Musica, insieme ai libri, autori, editori, lettori, attori, politici giornalisti.
L’evento festeggia quest’anno la sua decima edizione e può ben vantare al suo attivo oltre 325 mila persone e oltre 1000 scrittori.
Il tema scelto per questa edizione è: Libertà. Una parola ricca di significati e di speranze, una parola contesa, ridefinita, qualche volta equivoca, sicuramente sempre moderna e su cui vale la pena interrogarsi.

Programma, approfondimenti ed eventi dell’edizione 2019 di Libri come nel sito dell’Auditorium

Firenze
Dal 15 al 17 marzo, la Fortezza da Basso di Firenze si popola di strane creature, elfi e orchi per FIRENZE FANTASY, la winter edition della famosa Festa dell’Unicorno di Vinci, una delle manifestazioni fantasy più importanti d’Italia.
Sfilate e gare cosplay, stand di oggettistica, spettacoli, punti ristoro e workshop con ospiti nazionali e internazionali dal mondo del cinema, serie tv e fumetti, animeranno l’evento. In programma oltre 100 gli spettacoli, ciascuno a tema: dal medioevo alla fantascienza, dall'horror al fantasy.
Il piano terra della Fortezza ospiterà un’area dedicata al gioco di ruolo dal vivo, al Signore degli Anelli, al Trono di Spade e Dangers & Dragons; il primo piano, gli eroi di Star Wars, mentre, nelle sale laterali, troverà spazio l'area Lego.
Nei sotterranei, infine, ci si muoverà tra atmosfere horror, escape room e le scenografie di The Walking Dead.
Il Padiglione delle Ghiaie e la Palazzina Lorenese saranno il centro dell’area Comics e cosplay.

Firenze, Fortezza da Basso, dal 15 al 17 marzo 2019
Biglietto:
  • abbonamento 3 giorni: 28 euro;
  • ingresso singolo giornaliero: 12 euro;
  • ridotto giornaliero per chi è in costume o ha tra 11 e 16 anni: 8 euro;
  • gratuito fino ai 10 anni d’età

Torrita di Siena
Un'intera settimana di eventi, tra rievocazioni storiche e appuntamenti con l'enogastronomia locale, si svolgerà a Torrita di Siena dal 16 e il 24 marzo, per culminare nell’ormai noto PALIO DEI SOMARI.
La manifestazione è stata istituita nel 1966, quando nacque l'idea di organizzare un evento che celebrasse la grande tradizione della lavorazione del legno, al tempo ampiamente diffusa nella zona. Fu scelto così di dedicare a San Giuseppe, patrono dei falegnami, una festa ispirata alla semplicità e alla tenacia del lavoro artigiano, e l'asino, animale umile e soprattutto instancabile, fu scelto come simbolo.
Il palio viene corso da otto contrade: quattro che richiamano le quattro porte dell'antico castello medioevale di Torrita di Siena: Porta a Pago, Porta a Sole, Porta Gavina e Porta Nova; e quattro corrispondenti ai quattro rioni del paese: Stazione, Refenero, Le Fonti e Cavone.
Ogni contrada è orgogliosa del proprio stemma, dei colori e dei figuranti: la dama, il principe, l'alfiere, l'armato, i paggetti, il dotto, gli sbandieratori e i tamburini, tutti vestiti con ricchi e preziosi costumi ricamati, rifiniti in ogni singolo dettaglio in perfetto stile medievale.

TEATRO

Roma, Teatro Eliseo
Debutta al Teatro Eliseo di Roma ”I GIGANTI DELLA MONTAGNA”, opera con cui Gabriele Lavia, dopo “Sei personaggi in cerca d’autore” e “L’uomo dal fiore in bocca… e non solo”, chiude la sua personale trilogia pirandelliana.
Una compagnia di teatranti guidata dalla contessa Ilse arriva alla villa detta La Scalogna, dove vive uno “strano” mago che dà loro rifugio: Cotrone, che dice di essersi fatto “turco” per il “fallimento della poesia della cristianità”.
“Nella Villa accadono le magie dell’Arte” – racconta Lavia nelle sue note di regia – “straordinari prodigi che non hanno bisogno di mezzi materiali per accadere. Accadono e basta. E “vanno accolti”. Questi eventi sono possibili solo nel mondo dell’”oltre”, della fantasia, della sovra-realtà, ai confini della coscienza, ai margini dell’esistenza, dove finiscono quel gruppo di attori sperduti e disperati (perché senza più un Teatro dove recitare), goffi sacerdoti di un’arte delusa, infelice, incompresa, impoverita com’è diventato il Teatro”.


La vita è vento, la vita è mare, la vita è fuoco. Non la terra che s’incrosta e assume forma.
Ogni forma è la morte



Teatro Eliseo - Via Nazionale 183 – 00184 Roma
Durata: 2 ore e 15’ intervallo compreso – 2 atti (1 ora e 10 – 45 minuti)
Da mercoledì 13 a domenica 31 marzo 2019
Orario spettacoli:
martedì, giovedì, venerdì e sabato ore 20.00
mercoledì e domenica ore 17.00
Biglietteria tel. 06.83510216
Giorni e orari: lun. 13 – 19, da martedì a sab 10.00 – 19.00, dom 10 – 16
Biglietteria on-line www.teatroeliseo.com e www.vivaticket.it
Prezzo da 15 a 35 €


Roma, Teatro Ambra Jovinelli
Sempre a Roma, al teatro Ambra Jovinelli debutta, in contemporanea, MISANTROPO, il capolavoro di Molière, con la regia di Nora Venturini, che vede protagonisti Giulio Scarpati e Valeria Solarino
La storia - sempre in equilibrio tra commedia e tragedia – è quella di uomo innamorato, onesto e sincero in lotta contro la corruzione e l’ipocrisia della società del suo tempo
“Alceste e Celimene – scrive la regista nelle sue note di regia - sono, a ben vedere, una coppia molto attuale, sentimentalmente impossibile: non si capiscono ma si amano, si sfuggono ma si cercano, si detestano eppure faticano a separarsi. Sono un uomo e una donna di oggi, con torti e ragioni equamente distribuiti, determinati nel non cedere alle richieste dell’altro, attaccati tenacemente alle proprie scelte di vita, in perenne conflitto tra loro. Attorno a loro si muove un carosello di tipi umani: il politico con velleità da scrittore, i giovani bene, vanesi e modaioli, la dama di carità, ipocrita e bigotta: parodie attualissime dei vizi e dei difetti dell’alta società di ieri, di oggi e di domani”.

Teatro Ambra Jovinelli – Via Guglielmo Pepe 45, Roma
Durata :1 ora e 40 minuti atto unico
Dal 13 al 24 marzo
Orari spettacolo:
dal martedì al sabato ore 21:00
domenica ore 17:00
sabato 16/3 doppia replica ore 16:30 e ore 21:00
Biglietti: da 19 a 35 euro


CINEMA: Film in uscita

Diabolik sono io
È il docu-film diretto da Giancarlo Soldi, che propone un inedito identikit del mitico ladro creato dalle sorelle Giussani.
Si parte dalla storia dell’intuizione delle due giovani ed entusiaste imprenditrici milanesi, Angela e Luciana Giussani, che nei primi anni '60 diedero vita ad uno dei personaggi poi divenuto tra i più cult dei fumetti, per arrivare ad un'indagine avvincente sul mistero del primo disegnatore di Diabolik, Angelo Zarcone (interpretato dall’attore Luciano Scarpa), inspiegabilmente scomparso senza lasciare tracce dopo aver consegnato le tavole del primo albo della saga.
Con: Luciano Scarpa, Stefania Casini, Manuela Parodi, Francesca Fiorentini, Paolo Buglioni. Genere Documentario - Italia, 2019, durata 75 minuti.

Boy Erased – Vite Cancellate
Tratto dall’omonimo libro di memorie di Garrard Conley, edito in Italia da Black Coffee edizioni, il film, racconta la storia vera della crescita, della presa di coscienza e della dichiarazione della propria omosessualità di Jared Eamons (Lucas Hedges), figlio di un pastore battista di una piccola città dell'America rurale, che all'età di 19 anni ha deciso di aprirsi con i suoi genitori (Nicole Kidman e Russell Crowe), riguardo alle proprie preferenze sessuali.
Temendo di perdere la famiglia, gli amici e la chiesa cui appartiene, Jared viene costretto a partecipare ad un programma presso un centro cristiano di recupero specializzato nella terapia di conversione di qualsiasi tentazione omosessuale.
Jared si scontrerà con il suo terapeuta Victor (Joel Edgerton), che guida il programma di recupero chiamato “Love in Action”.
Solo contro tutto e tutti, tra segreti, bugie, violenze e umiliazioni, Jared dovrà lottare per cercare di non perdere anche se stesso ed accettare il suo vero io, accorgendosi, tuttavia, di poter contare su una forza e un amore che sono sempre stati lì.

GENERE: Biografico, Drammatico - USA – 2018 REGIA: Joel Edgerton; Con: Nicole Kidman, Lucas Hedges, Russell Crowe

Momenti di trascurabile felicità
Film diretto da Daniele Luchetti, liberamente tratto di libri di Francesco Piccolo.
Paolo, ingegnere, conduce una vita tranquilla a Palermo con moglie e due figli.
Alla sua vita monotona e ordinaria apportano piccole varianti le relazioni extraconiugali che ogni tanto si concede, gli incontri al bar con gli amici per tifare la squadra del cuore, ma soprattutto, alcuni, particolari, “momenti di felicità”, come attraversare in motorino un incrocio nella frazione esatta di secondo in cui tutti i semafori sono contemporaneamente rossi.
Capita, però, che una volta Paolo perda l’attimo e venga perciò investito in pieno da un'auto, finendo diretto nella stanza di smistamento delle anime, in cielo.
Se avessi a disposizione gli ultimi 92 minuti per risolvere, rimediare, restituire verità e dignità alla tua vita come li impiegheresti? Questo è il quesito cui – per la durata del film - si troverà allora costretto a rispondere Paolo, messo di fronte ai suoi limiti ed alle sue mancanze.


GENERE: Commedia – Italia 2019 REGIA: Daniele Luchetti; con: Pif, Thony, Renato Carpentieri, Angelica Alleruzzo, Francesco Giammanco, Vincenzo Ferrera, Franz Cantalupo, Manfredi Pannizzo.

MOSTRE

Forlì
Centocinquanta opere di 94 artisti, attraverso le quali rappresentare l’Italia nei suoi primi cinquant’anni di storia artistica, dall’unità nazionale in poi.
È l’obiettivo della mostra OTTOCENTO L'ARTE DELL'ITALIA TRA HAYEZ E SEGANTINI, che ha preso il via lo scorso 9 febbraio a Forlì, presso i Musei San Domenico, e si protrarrà fino al 16 giugno.
Attraverso un viaggio immersivo nel tempo e nello spazio, percorrendo i diversi generi: quello storico, la rappresentazione della vita moderna, l’arte di denuncia sociale, il ritratto, il paesaggio e la veduta, l’idea è quella di rappresentare il mezzo secolo che ha preceduto la rivoluzione del Futurismo, consentendo di capire criticamente come l’arte sia stata non solo un efficace strumento celebrativo e mediatico per creare consenso, ma anche il mezzo più popolare per far conoscere agli italiani i percorsi esaltanti e contraddittori di una storia antica e recente caratterizzata da slanci comuni e da forti tensioni e divisioni.
La mostra è stata proposta dalla Fondazione Cassa dei Risparmio in collaborazione con il Comune, organizzata e curata da Gianfranco Brunelli.
In rassegna, oltre ai due maestri citati nel titolo, grandi artisti come Pellizza da Volpedo, Silvestro Lega, Giovanni Fattori, Umberto Boccioni, Giacomo Balla e tanti altri.

Musei San Domenico, Piazza Guido da Montefeltro. Orari: da martedì a venerdì dalle 9.30 alle 19; sabato, domenica e festivi: 9.30-20. Biglietti da 12, 10 e 5 euro (per le scuole). Info: 199.151134

Matera
Fino al 30 novembre, la capitale europea della cultura ospiterà la mostra "SALVADOR DALÍ - LA PERSISTENZA DEGLI OPPOSTI", un percorso espositivo realizzato nel Complesso Rupestre di Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci situato all’interno dei Sassi di Matera.
Pensato per rappresentare i principali dualismi concettuali dell’arte di Dalí, uomo degli opposti, il percorso utilizza quattro temi a lui cari - il Tempo, millenario e fugace; l'Involucro, duro e il contenuto molle; la Religione e la sua dialettica con la scienza; la Metamorfosi della realtà in surrealtà - attraverso cui i lavori del maestro, fondendo visibilmente e concettualmente idee apparentemente contrarie, esprimono il grande dualismo fra razionale e irrazionale che pervade la sua intera opera.
La mostra presenta circa 150 opere tra sculture grandi e piccole, illustrazioni, opere in vetro e arredi dell'artista, coniugate a una serie di exhibit multimediali che rendono il percorso multisensoriale e ne arricchiscono la percezione emozionale.
fino al 30 novembre 2019
tutti i giorni 10-18
biglietto intero: euro 12,00
maggiori informazioni sul sito ufficiale https://www.daliamatera.it
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata