Digital Marketing

1 dicembre 2018

I principali vantaggi del marketing digitale

Autore: Fabrizio Gritta
pc lavoro studio fisco esperto
Sappiamo che l’attività del marketing è collegata al contesto generale e al mercato di sbocco, studia l’ambiente in cui l’impresa intende operare, analizza i bisogni dei consumatori e propone una formula di valore per soddisfare le esigenze del mercato finale. Facendo nostra la definizione di Kotler, il marketing è la funzione che guida l’organizzazione nella gestione di una relazione di valore con il cliente permettendo sia di attirare nuovi clienti sia di mantenere quelli già esistenti attraverso la soddisfazione dei loro bisogni e desideri. “Valore dell’offerta” e “relazione diretta e personale con il cliente” sono i due temi che caratterizzano l’attuale scenario competitivo e che il marketing dovrà affrontare, soprattutto se ci riferiamo all’ambiente ICT, studiato dal marketing digitale.

Secondo Kotler, uno dei massimi esperti mondiali nell’ambito del management e soprattutto del marketing management, i due principali requisiti del web marketing sono:
  • la comprensione profonda dei bisogni, anche inespressi, del consumatore;
  • la creazione di un dialogo costante per ricevere feedback utili a modellare la comunicazione e l’offerta sulla base delle esigenze specifiche del segmento a cui ci si vuole rivolgere, customizzandole il più possibile e adeguandole ad esempio al profilo psicologico del consumatore in questione.

Per rispondere a questi due assunti del marketing web, le imprese dovranno considerare di progettare un sistema informativo reticolare, per consentire al management aziendale di affrontare la nuova frontiera sociale e culturale di Internet.
L’impresa che adotta questa nuova filosofia del marketing otterrà sicuramente una posizione di vantaggio rispetto alla concorrenza, misurata in termini di immagine del brand, di organizzazione capace di cambiare e di esperienza nel capire le regole dell’ambiente del web.

In questo intervento analizzeremo i principali benefici che il web marketing restituisce all’impresa in termini di valore del rapporto con il mercato e dei riflessi economici sui risultati.

In primo luogo, esso offre la possibilità di inviare messaggi personalizzati sulla base degli interessi specifici di particolari gruppi di consumatori, targeting comportamentale. Si sta passando dal broadcasting, che si rivolge ad un alto numero di destinatari, al narrowcasting, che è destinato ad un numero più contenuto di utenti che consente di inviare messaggi più personalizzati e coinvolgenti.

Un secondo beneficio consiste nel poter misurarne direttamente l’efficacia tramite il controllo del numero di visite e di click su una pagina e del tempo medio che l’utente trascorre su quella pagina. In questo modo i marketing manager hanno anche l’opportunità di analizzare l’interesse dei link del sito ed entrare in contatto con le comunità online e di attirare e far partecipare nuovi consumatori.

Un altro vantaggio è costituito dalla valutazione del servizio ricevuto da parte del cliente, che fornisce all’impresa dei feedback immediati utili a valutare la qualità del servizio erogato ed eventuali modifiche necessarie per migliorarlo. In questo caso il sito web, progettato per permettere l’interattività con l’ambiente esterno, dovrà garantire una copertura continua per il controllo del feedback e rispondere alle opinioni, alimentando il sistema informativo interno.

Vi sono, infine, benefici legati alla diminuzione dei costi comunicativi e al potenziale aumento delle vendite, dovuto all’ampliamento dei mercati e del numero di consumatori a cui ci si rivolge, con un conseguente aumento dei profitti.

Questi sono i tre principali vantaggi del digital marketing che potrà essere sicuramente alla portata delle piccole imprese, fino ad ora lontane dalla logica di un management orientato alla strategia. Infatti, esse avranno la possibilità di sbarcare su internet e di confrontarsi, forse per la prima volta, con un mercato di massa, e di conseguenza avvicinare il pensiero economico a quello delle imprese di maggiore dimensione.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata