23 gennaio 2021

Le conseguenze della Brexit sulla protezione dei dati personali

Il Garante fa il punto della situazione che si è delineata dall’inizio di quest’anno

Autore: Samuel De Fazio
Era il 2017 quando il Governo britannico annunciava formalmente l’intenzione di lasciare l’Unione Europea e, da quel giorno, che cadeva ancora in quel periodo particolare in cui il RGPD era finalmente in vigore ma non ancora applicabile (le due date sono, rispettivamente, il 24 maggio 2016 e il 25…
Vuoi avere accesso a tutti i contenuti riservati e agli articoli di "Quotidiano"?