Fisco & Contabilità

21 novembre 2018
Categorie: Iva > Detraibilità

Spese di vitto ed alloggio

Fisco e Contabilità n. 40 - 2018

soldi casa risparmio imu tasi cedolare secca
Capita molto spesso che imprese e professionisti si trovino a sostenere delle spese relative al vitto e alloggio. Riguardo al trattamento contabile o fiscale di queste particolari tipologie di spese sorge parecchia confusione e lo scopo principale del presente contributo è quello di cercare di fare una disamina completa della disciplina trattando gli aspetti riferiti:
  • lle imposte dirette;
  • alle imposte indirette;
  • ed al trattamento contabile.

In estrema sintesi occorre precisare che le spese di vitto ed alloggio sono detraibili ai fini IVA salvo che non siano riferite a “spese di rappresentanza”. Dal punto di vista reddituale, invece, le stesse sono deducibili nel limite del 75% del loro ammontare.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata
  • Spese di vitto ed alloggio (434 kB)
Spese di vitto ed alloggio - Fisco e Contabilità n. 40 - 2018€ 5,00

(prezzi IVA esclusa)