Quaderni
13 luglio 2021

Quaderno - "CFP attività stagionali: la corretta predisposizione dell’istanza"

(versione eBook, PDF)

Disponibile

  • Contenuti bloccati disponibili dopo l'acquisto
€ 15,00 + iva
Con la pubblicazione del provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate prot. 175766/2021 del 2 luglio 2021 prende forma e sostanza l’istanza telematica necessaria per il riconoscimento del contributo a fondo perduto di cui all’articolo 1 – commi da 5 a 15 – del decreto-legge 25 maggio 2021 nr. 73 (Sostegni-bis); si tratta del secondo CFP previsto dal Sostegni-bis, quello che colloquialmente abbiamo sempre definito il CFP “Aprile/Marzo”, e che ora è stato battezzato CFP per le attività stagionali.

I requisiti di accesso:
  • Esercizio attività di impresa, arte o professione o contribuenti che producono reddito agrario, titolari di partita IVA, residenti o stabiliti nel territorio dello Stato;
  • Calo dell’ammontare medio mensile del fatturato / corrispettivi del periodo aprile 2020 / marzo 2021 di almeno il 30% rispetto al periodo aprile 2019 / marzo 2020. I soggetti che hanno attivato la partita IVA tra il 1° aprile 2019 e il 31 marzo 2020 non devono tenere conto nella determinazione del fatturato medio del mese di attivazione della partita IVA stessa;
  • Avvenuta presentazione della LIPE I trimestre 2021, per i soggetti obbligati a tale adempimento;


Sono esclusi:
  • I soggetti con partita IVA non attiva alla data del 26 maggio 2021 (salvo eredi o confluenza aziendale);
  • Gli Enti pubblici ex art. 74 TUIR;
  • Gli intermediari e società di partecipazione ex art. 162-bis del TUIR.
  • Quaderno - CFP attività stagionali: la corretta predisposizione dell’istanza (3.5 MB)
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata
Quaderni
13 luglio 2021

Quaderno - "CFP attività stagionali: la corretta predisposizione dell’istanza"

(versione eBook, PDF)

Disponibile

  • Contenuti bloccati disponibili dopo l'acquisto
€ 15,00 + iva