5 ottobre 2022
5 ottobre 2022

Ore 11:30 - Cresce l’export del Made in Italy

In questi mesi di incertezze, sul piano politico ed economico, una nota positiva arriva dai dati dell’export, che anche quest’anno si conferma una leva fondamentale per lo sviluppo del nostro Paese. Dopo il record raggiunto nel 2021 infatti, con 516 miliardi di esportazioni, in crescita del 18,2% sul 2020 e del 7,5% sul 2019, prima della pandemia, Istat ha registrato un ulteriore incremento del 21%. Bisogna senza dubbio considerare l’effetto inflazionistico, tenendo conto della differenza tra i valori reali e quelli nominali, ma la tendenza rimane comunque evidente, come sottolinea il presidente di Ice, Ferro, l’agenzia che ha fornito i nuovi numeri sull’esportazione italiana, per tutti i settori della manifattura. Tra le economie mature quella italiana è stata infatti la più dinamica per l’export, registrando vendite per 600 miliardi. Decisivi, in questa crescita, la capacità di trovare mercati alternativi a quelli chiusi da pandemia e guerra, la diversificazione e l’internazionalizzazione delle imprese, per cui è importante che istituzioni e sistema finanziario continuino a collaborare a supporto delle aziende. Traino del settore poi le fiere, dove ogni anno si registra il 50% dell’export di made in Italy, insieme a tutte le attività di formazione e promozioni che contribuiscono alla tutela dell’autenticità dei prodotti italiani originali, contrastando l’”italian sounding”, che ogni anno costa ai nostri mercati circa 100 miliardi.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata
Iscriviti alla newsletter
Fiscal Focus Today

Rimani aggiornato!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter, e ricevi quotidianamente le notizie che la redazione ha preparato per te.