Registrati ora
Abbonamenti

Articoli Legali

Voci trovate:  5509
Articoli Legali
Scopri di più
giustizia sentenza legge diritto giurisprudenza
10 luglio 2020

Cartelle di pagamento. Notifica a parenti o affini nel posto sbagliato

L’atto tributario non può dirsi ritualmente notificato, ove ricevuto da un parente del destinatario presso un indirizzo che non coincide con la residenza o il domicilio di quest’ultimo, perché in tal caso non opera la presunzione di conoscenza a favore del notificante. È quanto si ricava dalla…
Articoli Legali
Scopri di più
giustizia sentenza contenzioso fisco bilancia tribunale legge
10 luglio 2020

Costi elevati della professione. Troppo poco per l’IRAP

Cassazione tributaria del 9 luglio 2020

In tema di IRAP, i redditi conseguiti e le spese complessivamente sostenute nell’esercizio della professione non sono di per sé sufficienti a dimostrare l’esistenza del requisito dell’autonoma organizzazione che costituisce presupposto per l’assoggettamento all’imposta. È quanto emerge dalla lettura…
Articoli Legali
Scopri di più
giurisprudenza - sentenza
9 luglio 2020

PEC. Sì alla cartella in “pfd”

Cassazione tributaria dell’8 luglio 2020

È rituale - e quindi valida - la notifica della cartella di pagamento effettuata dall’Agenzia delle Entrate-Riscossione a mezzo PEC con trasmissione di un file con estensione "pdf". Si ricava dalla lettura della breve ordinanza n. 14402/2020 della Corte di Cassazione (Sez. 6-5), depositata l’8…
Articoli Legali
Scopri di più
giustizia sentenza legge giurisprudenza
9 luglio 2020

Attività di consulenza sganciata dall’iscrizione all’Albo

Cassazione civile dell’8 luglio 2020

La Terza Sezione civile della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 14247/2020 depositata l’8 luglio, è intervenuta in tema di responsabilità professionale e ha affermato che l’attività di consulenza in campo lavoristico è valida anche qualora sia svolta da professionista non iscritto all’Albo. Il…
Articoli Legali
Scopri di più
sentenza giurisprudenza
8 luglio 2020

Convivente facoltoso. Per il “redditometro” è troppo poco

Cassazione civile del 7 luglio 2020

Chi spende molto e dichiara poco deve dettagliatamente documentare la provenienza delle somme movimentate sui conti correnti bancari personali e provare altresì che sulle stesse sono state pagate le imposte, oppure che non sono dovute, non essendo sufficiente dimostrare le ampie disponibilità…
Voci trovate:  5509