Registrati ora
Abbonamenti

News 24

1 ottobre 2020

Ore 10:30 - Il 4 ottobre a Roma il Fiabaday 2020

Inail

Un palco a piazza Colonna, dove si alterneranno momenti di dibattito e di intrattenimento, e le tradizionali visite a Palazzo Chigi riservate a persone con disabilità, bambini, anziani e ai loro accompagnatori: è in programma il 4 ottobre a Roma il Fiabaday 2020, la Giornata nazionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Giunta alla diciottesima edizione, l’iniziativa è organizzata dal Fondo italiano abbattimento barriere architettoniche (Fiaba), in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei ministri e il Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto - Guardia costiera, con il sostegno di numerosi enti e Istituzioni, tra cui l’Inail. Il Fiabaday ha ricevuto la medaglia del Presidente della Repubblica e intende promuovere un cambiamento culturale per la diffusione delle pari opportunità e dei principi della Total quality.

La campagna di sensibilizzazione dedicata al lockdown. “Per me il lockdown non è finito” è il titolo della campagna di sensibilizzazione scelta per questa edizione, che segue il periodo di restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria legata al Covid-19. L’obiettivo della campagna è quello
di sottolineare come per molte persone con disabilità non sia stato possibile alcun ritorno alla normalità dopo il lockdown, perché la loro quotidianità consiste nel rimanere confinate in casa a causa di barriere architettoniche domestiche e condominiali.

La storia del Fiabaday. La Giornata nazionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche è stata istituita nel 2003 con direttiva del presidente del Consiglio dei ministri e si tiene a Roma ogni prima domenica di ottobre. L’importanza dell’eliminazione di tutte le barriere viene ricordata anche dal Santo Padre durante l’Angelus domenicale. Il Fiaba è un’organizzazione senza scopo di lucro, presente sul territorio nazionale attraverso una rete di oltre 450 tra Istituzioni, associazioni ed enti che hanno sottoscritto un protocollo d’Intesa volto a impedire il sorgere e la diffusione di nuove barriere culturali e fisiche.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata

Per inserire i vostri commenti dovete registrarvi.