Registrati ora
Abbonati

News 24

27 settembre 2021

Ore 12:30 - Logistica: accordo tra Amazon e sindacati

Confcommercio

Nel testo le parti si impegnano a rispettare le norme del CCNL Logistica, Trasporto Merci e Spedizioni. Amazon aumenta i salari dei lavoratori, mille nuove assunzioni in Abruzzo.

“I protocolli siglati rappresentano un’ulteriore prova del nostro impegno nell’instaurare un dialogo costruttivo e responsabile con i rappresentanti dei lavoratori sia a livello nazionale che di sito”. Così Conftrasporto-Confcommercio sull’accordo siglato il 15 settembre scorso al Ministero del Lavoro tra l’associata Amazon Italia Logistica e i sindacati dei lavoratori. All’incontro era presente, per la Confederazione, il segretario generale di Conftrasporto, Pasquale Russo.

Nel protocollo, passo fondamentale della responsabilità d’impresa sul piano sociale, della sicurezza e della tutela dei lavoratori, le parti dichiarano che “Le relazioni industriali rappresentano un valore in sé” e si impegnano a rispettare le norme del CCNL Logistica, Trasporto Merci e Spedizioni, e la loro applicazione.

“Negli ultimi mesi abbiamo lavorato per instaurare un dialogo positivo con le organizzazioni sindacali, in linea con quanto suggerito dal ministro del Lavoro Andrea Orlando. Riteniamo – spiega Conftrasporto - che le relazioni improntate su queste basi possano favorire le strategie di investimento di Amazon nel Paese. Ricordiamo che in Italia Amazon ha impiegato oltre 6 miliardi di euro negli ultimi 10 anni creando 12.500 posti di lavoro a tempo indeterminato”.



Amazon disponibile ad aumentare i salari dei lavoratori
Aumento salariale per tutti i lavoratori in Italia e mille nuove assunzioni a tempo indeterminato, entro i primi tre anni di attività, nel sito di San Salvo, il primo in Abruzzo, che aprirà nel 2022.

È la disponibilità espressa da Amazon, rappresentata da Conftrasporto-Confcommercio, nel corso dell’incontro telematico svoltosi il 24 settembre scorso con le segreterie nazionali Filt Cgil, Fit Cisl e UilTrasporti, secondo quanto previsto dal protocollo di relazioni industriali firmato il 15 settembre scorso al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Le organizzazioni sindacali hanno chiesto che il riconoscimento sia economicamente importante e riguardi tutti i dipendenti diretti, oltre che tutte le lavoratrici e i lavoratori in somministrazione, e che sia operativo già dal mese di ottobre.

“L’incontro è ancora una volta la testimonianza di quanto il dialogo tra le parti sociali sia positivo. Si tratta di un atto coerente con il protocollo d’intesa siglato nei giorni scorsi, un passo storico che riguarda una realtà logistica fondamentale nella dinamica economica del nostro Paese”, ha spiegato il segretario generale di Conftrasporto-Confcommercio, Pasquale Russo.



Aumento dell'8% del salario d'ingresso
Amazon aumenta dell'8% la retribuzione di ingresso dei dipendenti della rete logistica. Dal primo ottobre, grazie all'incremento retributivo che rientra nella revisione periodica degli stipendi realizzata da Amazon, la retribuzione d'ingresso - si legge in una nota - passerà da 1.550 euro lordi al mese a 1.680 euro lordi. La nuova retribuzione d'ingresso è, quindi, più alta dell'8% rispetto agli standard previsti dal Contratto nazionale del trasporto e della logistica.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata

Per inserire i tuoi commenti è necessario registrarsi.