In primo piano

FISCAL & SPORT

24 novembre 2018

Rari Nantes Florentia: una storia di campioni

A cura del Mister Massimo Borracci

piscina nuoto sport
Rovistando tra i vecchi scatoloni ho ritrovato alcuni scritti, che riporto testualmente, dei vecchi soci che ho conosciuto da giovinetto nello chalet della Rari a Firenze.

Il primo estratto proviene da qualcuno che probabilmente amava la filosofia: «L’ottocento è finito da poco, Palazzeschi scrive le sue prime poesie. Luigi Papini, alla fine di “un proclama di uomini liberi” - composto insieme ai suoi amici Mori, Prezzolini, Morselli - scriveva “Firenze, Europa, Terra, Sistema Solare, Universo”. Da qui nacque la prima rivista “Leonardo” che avrebbe rinnovato la cultura italiana nel profondo.»

Nel secondo estratto si pone l’accento sul cambiamento che la città di Firenze stava vivendo: «Firenze era ancora “il centro”, da Santa Maria Novella a San Marco, da Santa Croce sino all’Oltrarno, da Santo Spirito al Carmine. L’architetto Poggi le aveva già dato, coi viali di circonvallazione e col viale dei colli, l’apertura verso il futuro con alcune strutture».

L’ultimo estratto, quasi una continuazione del precedente, mi ricorda lo spirito rivoluzionario che animava la nostra generazione: «Alcuni suoi figli capirono che bisognava staccarsi dall’amore cieco e acuto per le vecchie pietre e affrontare le incognite del tempo. Nei decenni, dal dieci al cinquanta Firenze non sarebbe stata il maggior centro culturale d’Italia se non fosse stato avviato il discorso sullo sport: fu così che Firenze scopre il suo fiume».

Rileggendo questi frammenti mi sono tornati in mente tanti ricordi, in particolare la gioia che noi tutti provavamo quando ci si ritrovava alla Rari per nuotare: la sede sociale rappresentava per tutti una seconda casa!

La Rari Nantes Florentia fu costituita nel 1904 sulle rive del fiume Arno, in una zona che aveva un retroterra abitato e popolare.

Il fiume ha insegnato a nuotare generazioni di fiorentini e ha posto le fondamenta di una società sportiva fra le più importanti e rinomate d'Italia nel campo del nuoto e della pallanuoto.

I primi soci furono 98 ma ben presto i giovani della colonia, che si chiamò poi Gavinana, furono tantissimi.

L’Arno costituì lo sfogo di tutti quei giovani che dovevano diventare primi in Italia e, con una grande base di ardore popolare, la Rari costruì sulle rive del fiume la sua immensa gloria.

Sin dai tempi del nuoto “eroico”, la società fiorentina si afferma in campo nazionale con molti dei suoi atleti che, iniziando come giovani promesse, sono diventati negli anni grandi campioni.

Anche la stessa Rari, nel tempo, è diventata più importante e oggi può vantare quasi mille soci.
rari nantes florentia
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata