1 marzo 2022

Aperte le danze: depositate le liste per il rinnovo del prossimo CNDCEC

Autore: Paolo Iaccarino
Archiviate le elezione dei Consigli Locali degli Ordini dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili si apre ufficialmente la partita per il Consiglio Nazionale. Presentate le due liste che fanno capo a Elbano De Nuccio e Vincenzo Moretta.

“Presentiamo alla professione un progetto che ha radici lontane e l’ambizione di liberare le energie nel presente. Vogliamo dare voce alla base e ai problemi della categoria, oltre che affermare il ruolo e la funzione del commercialista in un momento storico di grande delicatezza”. Questa la missione della lista “Dialogo, ascolto e concretezza” del candidato alla presidenza del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili De Nuccio. Concretezza che dia maggiore peso specifico alla categoria, questo l’assioma proposto dall’ex Presidente dei commercialisti baresi. “Si tratta di un progetto che nasce con lo spirito di superare un’impasse che era stata registrata in passato: mancato ascolto da parte della politica. Per questo motivo abbiamo ritenuto strategico coinvolgere figure che hanno avuto esperienze politico-amministrative a livello apicale come i colleghi Gian Luca Galletti (ex ministro all’Ambiente) e Cristina Bertinelli (assessore alle Finanze e al Bilancio del Comune di Perugia)”. Con al precisa volontà di non candidare ex consiglieri nazionali all’interno della lista, questa sarà guidata da Elbano De Nuccio e composta dai candidati e le candidate a consiglieri: Gian Luca Ancarani, Marina Andreatta, Cristina Bertinelli, Aldo Campo, Rosa D’Angiolella, Michele De Tavonatti, Fabrizio Escheri, Gian Luca Galletti, Giovanna Greco, Cristina Marrone, Maurizio Masini, Pasquale Mazza, David Moro Eliana Quintili, Salvatore Regalbuto, Antonio Repaci, Pierpaolo Sanna, Liliana Smargiassi, Giuseppe Venneri, Viggiano Gabriella.

E’ necessario fare uno sforzo collettivo di ascolto, di comprensione di quello di cui necessitano i colleghi e soprattutto di saperlo trasformare in un’azione politica corale della categoria che valorizzi le competenze, le grandi professionalità, e l’incredibile ricchezza della nostra professione”.
Secondo Vincenzo Moretta, candidato presidente della lista “Insieme per la professione del futuro: innovare per competere”, il futuro della professione si giocherà sui tavoli che contano, ai quali intervenire da attori protagonisti e non semplici comparse. In questo senso “lo sforzo sarà corale, con i sindacati e le casse, tutti protagonisti verso un'unica direzione e azione collettiva, condividendo i punti nodali delle richieste e delle rivendicazioni a favore della categoria”. Obiettivi condivisi, una visione chiara e prospettica sul domani della professione, la parità di genere, la realizzazione di progetti sostenibili con uno sguardo alla collaborazione inclusiva e una forte etica professionale sono i principali valori che accomunano e contraddistinguono i candidati della Lista “Insieme per la professione del futuro: innovare per competere”: Alberto Righini, Carmen Salvia, Dante Carolo, Fabio Battaglia Gabriela Savigni, Gilberto Gelosa, Lucia Rainò, Luigi Mandolesi, Maria Luisa Campise, Mariagiovanna Galasso, Mario Civetta, Massimo Conigliaro, Massimo Scotton, Maurizio Postal, Michela Colin, Paolo Rollo, Raffella Proietti, Simona Bonomelli, Stefano Coppola, Valeria Giancola.

Due modi e due distinte sensibilità di vedere la professione si affacciano all’ultima curva. La lista guidata da Elbano De Nuccio, dichiaratamente orientata verso la base della categoria, si presenta come il nuovo, libera da ex consiglieri nazionali all’interno della propria lista. La lista capitanata da Vincenzo Moretta propone un’azione politica corale della categoria che valorizzi le competenze, le grandi professionalità, e l’incredibile ricchezza della professione, in una visione maggiormente politica dell’azione della principale istituzione della categoria. In quella che sarà una partita a poker, entrambi non affrontano il tema della riforma dell’ordinamento professionale, passo cruciale per riformare una categoria professionale ai suoi minimi storici. Esclusive, funzioni del CNDCEC, specializzazioni. Scelte rimaste troppo tempo sul tavolo che meritano una risposta definitiva.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata
Iscriviti alla newsletter
Fiscal Focus Today

Rimani aggiornato!

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter, e ricevi quotidianamente le notizie che la redazione ha preparato per te.