Registrati ora
Abbonati

Casi Fiscali

6 settembre 2016

Detraibilità spese per trasporto scolastico

Autore: ANDREA AMANTEA
SCUOLABUS
Nel 2015 ho sostenuto per mio figlio iscritto alla scuola elementare spese per il trasporto scolastico per un importo pari a 230 euro; vista la possibilità di portare in detrazione le spese sostenute per la frequenza scolastica, mi chiedevo se anche la tipologia di spese sopra indicata rientra tra quelle detraibili.

A seguito delle modifiche introdotte dalla Legge n°107/2015 e dalla Legge di Stabilità 2016, l’art 15 del TUIR e precisamente la lettera e) che precedentemente riguardava tutte le spese di istruzione detraibili, disciplina la sola detrazione delle spese di istruzione universitaria mentre la successiva lettera e-bis) regola la detrazione delle spese “per la frequenza di scuole dell'infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione di cui all'articolo 1 della legge 10 marzo 2000, n. 62”. Per effetto di tale intervento normativo divengono detraibili a partire dal periodo d’imposta 2015 anche le spese per la frequenza della scuola del primo ciclo di istruzione, ossia scuola elementare e scuola media.

Sono un esempio di spese detraibili:
  • Spesa per la mensa scolastica;
  • Tassa d’iscrizione e frequenza;
  • Contributi volontari ed erogazioni liberali non compresi nella lettera i-octies dell’art.15 del TUIR.

Con la recente Risoluzione n°68/e del 4 agosto, l’Amministrazione Finanziaria, ha fornito ulteriori chiarimenti circa la detraibilità delle spese di istruzione; la risoluzione si è soffermata sulle spese relative ai seguenti servizi scolastici integrativi: assistenza al pasto, pre-scuola, post-scuola, trasporto scolastico.

L’agenzia delle Entrate ammette in detrazione anche le spese sostenute per i servizi scolastici integrativi, quali:
  • l’assistenza al pasto;
  • il pre e post scuola.

Tali servizi, pur se forniti in orario extracurricolare, sono di fatto strettamente collegati alla frequenza scolastica.

Diverso parere è stato invece espresso, per quanto riguarda la detraibilità delle spese relative al servizio di trasporto scolastico, anche se fornito per sopperire ad un servizio pubblico di linea inadeguato per il collegamento abitazione-scuola.

Tale orientamento mira ad evitare un trattamento discriminatorio che potrebbe derivare ammettendo in detrazione tale tipologia di spesa, rispetto a chi avvalendosi dei mezzi pubblici, non avrebbe diritto ad alcuna agevolazione.

Pertanto dette spese non sono detraibili ai sensi dell’art. 15, comma 1, lett. e-bis), del TUIR.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata