Registrati ora
Abbonamenti

Casi Fiscali

4 giugno 2020
Categorie: Finanziaria > Covid - 19  –  Irap > Versamenti d'imposta

Enti non commerciali esonerati dal versamento IRAP

Autore: Redazione Fiscal Focus
esperto risponde - dubbio - domanda - quesito - interrogativo
Domanda - Il DL Rilancio ha previsto la cancellazione del saldo IRAP 2019 e dell’acconto per il 2020. Tale disposizione risulta valida anche per gli enti non commerciali?

Risposta - L’articolo 24 del DL n. 34/2020, ha “cancellato” di un solo colpo il saldo dell’IRAP 2019 e la prima rata di acconto relativa all’anno 2020. Resta fermo, invece, l’acconto del 2019. Pertanto, ove il contribuente non abbia effettuato il relativo versamento sarà tenuto ad effettuare, per evitare l’emissione della cartella di pagamento, il ravvedimento operoso. L’abbuono, quindi, è al netto dell’acconto 2019 versato in una o due rate.

La disposizione non contiene alcun riferimento agli enti non commerciali. Pertanto, si è posto il problema di comprendere se anche tali soggetti siano o meno esonerati dal versamento del saldo 2019 e della prima rata di acconto del 2020.

La soluzione positiva ai dubbi manifestati si desume sulla base di un’interpretazione letterale della disposizione. L’articolo 24 in commento è formulato in termini “neutrali” non facendo alcun riferimento né agli esercenti attività di impresa, né ai professionisti.

Il comma 1 prevede l’esonero dal versamento dell’IRAP senza effettuare riferimenti specifici ad alcun soggetto. In particolare, la disposizione prevede che “Non è dovuto il versamento del saldo dell’imposta regionale sulle attività produttive relativa al periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2019 …”.

Viceversa, il decreto – legge “Rilancio”, quando ha inteso limitare l’applicazione di un beneficio solo nei confronti di determinati soggetti, lo ha previsto espressamente.

In mancanza di una limitazione di tipo soggettivo l’articolo 24 in rassegna risulterà applicabile ad ogni soggetto passivo ai fini IRAP.

Saranno dunque esonerati dal versamento del saldo 2019 e dell’acconto 2020 (limitatamente la prima rata) tutti i soggetti passivi ai fini IRAP, ivi compresi gli enti non commerciali la cui base imponibile è determinata con il metodo retributivo.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata