Registrati ora
Abbonamenti

InPratica

18 maggio 2020
Categorie: Previdenza e lavoro > Agevolazioni

RdC. Le fasi nell’emergenza da COVID-19

InPratica n. 19 - 2020

soldi monete banconote pagamento fisco tasse
Il Reddito di Cittadinanza (RdC), introdotto dal Decreto-Legge 28 gennaio 2019, n. 4 e modificato dalla legge di conversione 28 marzo 2019, n. 26, nasce come una misura di politica attiva, di contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all’esclusione sociale, a garanzia del diritto al lavoro, nonché a favorire il diritto all’informazione, all’istruzione, alla formazione, alla cultura, attraverso politiche volte al sostegno economico e all’inserimento sociale dei soggetti a rischio di emarginazione nella società e nel mondo del lavoro. Per effetto del diffondersi dell’emergenza sanitaria che ha interessato in un primo momento una parte del paese, per poi diffondersi rapidamente su tutto il territorio nazionale, con l'obiettivo di limitare la mobilità a garanzia del contenimento del contagio, a partire dal 17 marzo 2020, sono state sospese tutte le misure di condizionalità ad esso connesse. Successivamente, con il cd. Decreto Rilancio, è stata prevista la “possibilità”, per i percettori di RdC, di sottoscrivere contratti di lavoro agricolo, senza perdere o vedersi ridotto il diritto al beneficio.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata
  • RdC. Le fasi nell’emergenza da COVID-19 (325 kB)
RdC. Le fasi nell’emergenza da COVID-19 - InPratica n. 19 - 2020€ 4,00

(prezzi IVA esclusa)

Per inserire i vostri commenti dovete registrarvi.