Ricerca

Voci trovate:  27
Informa+
23 gennaio 2024

Come cambia la precompilata dal 2024

Dal 2024 la dichiarazione precompilata 730 vedrà, a seguito della riforma fiscale, l’introduzione di alcuni cambiamenti che rischiano di creare confusione in capo ai contribuenti, andiamo a vedere il perché della cosa. Sino ad oggi l’Agenzia delle Entrate metteva a disposizione dei contribuenti,
Leggi l'articolo
Quotidiano
23 gennaio 2024

Come cambia la precompilata dal 2024

Dal 2024 la dichiarazione precompilata 730 vedrà, a seguito della riforma fiscale, l’introduzione di alcuni cambiamenti che rischiano di creare confusione in capo ai contribuenti, andiamo a vedere il perché della cosa. Sino ad oggi l’Agenzia delle Entrate metteva a disposizione dei contribuenti,
Leggi l'articolo
Quotidiano
22 gennaio 2024

Modello CU2024: istruzioni per l’esposizione dei fringe benefit 2023

Il 15 gennaio 2024, il Direttore dell’Agenzia delle Entrate ha disposto l’Approvazione della Certificazione Unica “CU 2024”, unitamente alle istruzioni per la compilazione, nonché del frontespizio per la trasmissione telematica e del quadro CT con le relative istruzioni. Pertanto, per il periodo d
Leggi l'articolo
Fisco
22 febbraio 2024

Dichiarazione tardiva

In base a quanto disposto dall’articolo 2 comma 7 del DPR n.322/98, sono considerate valide le dichiarazioni presen-tate entro 90 giorni dalla scadenza del termine, ferma restando l’applicazione delle sanzioni amministrative per il ri-tardo. Le dichiarazioni relative al periodo d’imposta 2022, il c
Leggi l'articolo
Quotidiano
22 febbraio 2024

Operazioni inesistenti, dichiarazioni fraudolente e dolo

In linea generale, il credito d’imposta si qualifica come un’agevolazione tributaria automatica, in cui l’Erario fa affidamento anzitutto nella correttezza del contribuente che in concreto gestisce il proprio credito, rimandando ex post l’attività di eventuale controllo. Ed è proprio in tale contest
Leggi l'articolo
Quotidiano
22 febbraio 2024

Dichiarazione IVA 2024: compilazione per versamenti periodici omessi

Il saldo IVA relativo all'intero periodo d'imposta è determinato attraverso la liquidazione annuale. Quest’ultima, riepiloga le operazioni che sono confluite nelle liquidazioni periodiche e tiene conto dei versamenti e delle compensazioni operate, dell’utilizzo dei crediti riportati dall’anno preced
Leggi l'articolo
Quotidiano
21 febbraio 2024

Dichiarazione con soli dati identificativi del contribuente: non si considera omessa

L’omessa presentazione della dichiarazione dei redditi costituisce una violazione grave. Essa determina “pesanti” conseguenze non solo dal punto di vista economico, ma anche ai fini dell’attività di controllo. L’Agenzia delle entrate è legittimata a notificare un accertamento induttivo, cioè, determ
Leggi l'articolo
Quotidiano
19 febbraio 2024

Forfettari e dichiarazione IVA

I soggetti che adottano il regime forfettario nel 2024 o che fuoriescono dal regime nel 2023 per aver superato la soglia di 100.000 euro di ricavi o di compensi percepiti sono tenuti alla presentazione della dichiarazione IVA. Infatti, in base a quanto previsto dall’articolo 1 comma 71 della Legg
Leggi l'articolo
Fisco
19 febbraio 2024

Credito potenziale IVA, il recupero nel quadro VQ

In presenza di versamenti periodici Iva omessi, non è possibile fare emergere credito IVA effettivo, fino a concorrenza dei versamenti cui sopra. In tali circostanze, infatti, il credito IVA corrispondente ai versamenti non effettuati - entro il termine di presentazione del dichiarativo - assume la
Leggi l'articolo
Quotidiano
16 febbraio 2024

Entro il 28 febbraio anche le dichiarazioni integrative/tardive

Il 28 febbraio è l’ultimo giorno utile per presentare le dichiarazioni tardive, quelle trasmesse per la prima volta nei 90 giorni successivi al termine originario per l’invio, con la sola applicazione di una sanzione da 25 euro (in caso di ravvedimento). Stessa cosa vale poi per le c.d. “integrative
Leggi l'articolo
Voci trovate:  27