Registrati ora
Abbonamenti

Casi Fiscali

5 agosto 2020
Categorie: Dichiarazione > 730

730: dichiarazione del minore/incapace

Autore: Serena Pastore
esperto risponde dubbio domanda quesito
Domanda - Un genitore può presentare 730 congiunto con il figlio minore? In tale caso come va compilato il modello?

Risposta - Il Mod. 730 può essere impiegato anche per la presentazione della dichiarazione dei redditi per conto di persona incapace, compresi i minori.

Possono presentare la dichiarazione i soggetti che svolgono la funzione di rappresentante legale o tutore del contribuente. Ovviamente, la persona incapace o il minore devono possedere le condizioni per la presentazione del Mod. 730, ovvero deve possedere esclusivamente le tipologie reddituali che possono essere dichiarate con il Mod. 730.

Possono presentare il Mod. 730/2020 anche i minori/incapaci che nel 2019 hanno percepito redditi di lavoro dipendente o assimilati, anche nel caso non vi sia un sostituto d’imposta tenuto che effettui il conguaglio per il 2019.

Nel caso di dichiarazione presentata per conto di minore o incapace: non è possibile presentare dichiarazione congiunta; i redditi del rappresentante o tutore non devono mai essere indicati nella dichiarazione in esame (in tale dichiarazione il rappresentante deve indicare esclusivamente i propri dati anagrafici e di residenza).

Operativamente, la presentazione della dichiarazione per conto di minore o incapace presuppone, in realtà, la presentazione di due dichiarazioni Mod. 730:
  • il primo modello, deve contenere i dati anagrafici e reddituali del minore o incapace; vanno barrate le caselle nella sezione “dati del contribuente”:
    • “Tutelato/a”, nel caso di dichiarazione dei redditi presentata dal rappresentante legale per la persona incapace o dall’amministratore di sostegno per la persona con limitata capacità di agire;
    • “Minore”, nel caso di dichiarazione presentata dai genitori per i redditi dei figli minori esclusi dall’usufrutto legale.
  • il secondo modello, deve contenere i dati anagrafici e di residenza del rappresentante o tutore.

In entrambi i modelli vanno riportati il codice fiscale del contribuente (minore o incapace) e il codice fiscale del rappresentante o tutore. Inoltre, entrambi i modelli devono essere firmati dal soggetto che presenta la dichiarazione (rappresentante o tutore).

Nel caso di presentazione del Mod. 730/2020 per soggetto incapace o minore, il rappresentante legale, tutore o amministratore di sostegno, è sempre tenuto all’indicazione dei dati relativi alla propria residenza anagrafica. Nel caso in cui siano intervenute variazioni di residenza, non è necessaria la compilazione del campo “data della variazione”. Inoltre, non deve essere barrata la casella “Dichiarazione presentata per la prima volta”.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata