Registrati ora
Abbonamenti

Casi Fiscali

31 gennaio 2020
Categorie: Dichiarazione > 730

730 eredi anche se il de cuius poteva ricorrere solo al modello Redditi

Autore: Redazione Fiscal Focus
esperto risponde dubbio domanda quesito
Domanda - Gli eredi possono ora ricorrere al modello 730 per presentare la dichiarazione dei redditi del de cuius; a tal proposito, si chiede di sapere se tale possibilità è ammessa anche laddove il soggetto deceduto poteva ricorrere solo al modello Redditi.

Risposta - Le istruzioni che accompagnano il modello 730/2020 contengono diverse novità per il contribuente, tra le quali, la possibilità per gli eredi di presentare la dichiarazione dei redditi del de cuius anche tramite 730; finora, indipendentemente dalla tipologia dei redditi conseguiti dal de cuius, gli eredi potevano ricorre al solo modello redditi beneficiando della proroga dei termini di presentazione previsti, nel rispetto di specifiche condizioni dall’art. 65 del DPR 600/73. Disposizione normativa secondo la quale “tutti i termini pendenti alla data della morte del contribuente o scadenti entro quattro mesi da essa, compresi il termine per la presentazione della dichiarazione e il termine per ricorrere contro l’accertamento, sono prorogati di sei mesi in favore degli eredi”.

Come da istruzioni sopra citate, per la dichiarazione dei redditi delle persone decedute nel 2019 o entro il 23 luglio 2020 e relative all’anno d’imposta 2019, gli eredi possono utilizzare il 730 ordinario o precompilato se il contribuente deceduto aveva i requisiti per utilizzare tale modello.

Possono ricorrere al 730 coloro che nel 2019 hanno percepito:
  • redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente (es. co.co.co. e contratti di lavoro a progetto);
  • redditi dei terreni e dei fabbricati;
  • redditi di capitale;
  • redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita IVA (es. prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente);
  • redditi diversi (es. redditi di terreni e fabbricati situati all’estero);
  • alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata, indicati nella sezione II del quadro D.

Ciò sta a significare che, laddove il de cuius aveva conseguito redditi non rientranti tra quelli dichiarabili nel 730 (ad esempio, perché era titolare di Partita Iva), gli eredi non potranno ricorrere al 730 ma saranno tenuti a presentare il modello Redditi.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata