Registrati ora
Abbonamenti

Casi Fiscali

6 febbraio 2020
Categorie: Dichiarazione > 730

730 eredi. Le tempistiche di versamento delle imposte

Autore: Andrea Amantea
esperto risponde casi e questioni caso domanda dubbio professionista
Domanda - Si chiede di conoscere quali siano le tempistiche di versamento delle imposte a saldo per gli eredi che presentano il 730 per conto del de cuius.

Risposta - Per gli eredi, la possibilità di presentare la dichiarazione dei redditi del de cuius ricorrendo al modello 730 è stata introdotta con il Provvedimento, Prot. n. 8945/2020, con il quale l’Agenzia delle Entrate ha approvato il Modello 730/2020 con le relative istruzioni di compilazione. In termini pratici, per dichiarare i redditi di soggetti deceduti nel 2019 o entro il 23 luglio 2020, gli eredi potranno utilizzare il Modello 730. Il ricorso a tale dichiarativo sarà possibile solo se il de cuius aveva i requisiti per presentare il Modello 730. In tal caso, il Modello 730 deve essere presentato al CAF o professionista abilitato, oppure telematicamente all’Agenzia delle Entrate.

Non può essere consegnato né al sostituto d’imposta della persona fisica deceduta né al sostituto d’imposta dell’erede. Per le persone decedute successivamente al 23 luglio 2020, termine di presentazione del 730-2020, la dichiarazione dei redditi per l’anno d’imposta 2019 può essere presentata utilizzando esclusivamente il Modello Redditi PF.

Al di là della data di decesso, se il de cuius aveva conseguito redditi non rientranti tra quelli dichiarabili nel 730, gli eredi non potranno ricorrere al 730, ma saranno tenuti a presentare il Modello Redditi.

In merito al suo quesito, in applicazione dell’art. 65 del DPR 600/73, comma 3, tutti i termini pendenti alla data della morte del contribuente o scadenti entro quattro mesi da essa, compresi il termine per la presentazione della dichiarazione e il termine per ricorrere contro l'accertamento, sono prorogati di sei mesi in favore degli eredi. I soggetti incaricati dagli eredi, ai sensi del comma 2 dell'articolo 12, devono trasmettere in via telematica la dichiarazione entro il mese di gennaio dell'anno successivo a quello in cui è scaduto il termine prorogato.

Ciò comporta che:
  • per i soggetti deceduti entro il 29 febbraio 2020, i versamenti devono essere effettuati dagli eredi nei termini ordinari, ossia 30 giugno 2020 o 30 luglio con la maggiorazione dello 0,40%;
  • per le persone decedute successivamente alla suddetta data, i termini sono prorogati di sei mesi e scadono, quindi, il 30 dicembre 2020.

È da evidenziare che gli eredi sono tenuti a versare il saldo e non l’acconto d’imposta.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata