Registrati ora
Abbonamenti

InPratica

24 febbraio 2020
Categorie: Previdenza e lavoro > Contratto di lavoro

Scelta del tipo di contratto da applicare in azienda

InPratica n. 7 - 2020

accordo contratto professionista
Il contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato rappresenta la figura tipica del contratto di lavoro subordinato (art.1, D.lgs. 81/2015), ed è quel contratto con cui un soggetto (lavoratore) si impegna, senza vincolo di durata e dietro versamento di una retribuzione a prestare la propria attività lavorativa sottoponendosi al potere direttivo, organizzativo e disciplinare del proprio datore di lavoro.
Premesso quanto sopra, tutte le possibilità alternative, offerte dal panorama normativo, si configurano come contratti atipici, ovvero, volendone semplificare la definizione, diversi da quello solito. Rientrano nel novero dei contratti atipici, il contratto a tempo determinato (anche part-time), il contratto in apprendistato, il contratto di collaborazione coordinata e continuativa, il contratto di somministrazione,
il contratto di lavoro intermittente. I contratti atipici sono sempre più richiesti dalle aziende che li preferiscono, spesso, ai contratti tipici in forza della maggiore flessibilità.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata
  • Scelta del tipo di contratto da applicare in azienda (876 kB)
Scelta del tipo di contratto da applicare in azienda - InPratica n. 7 - 2020€ 4,00

(prezzi IVA esclusa)

Per inserire i vostri commenti dovete registrarvi.