Ricerca

Voci trovate:  262
Quotidiano
6 ottobre 2022

Divieto di variazione in diminuzione dell’IVA in caso di esito infruttuoso della procedura concorsuale o esecutiva individuale

La nota di variazione in diminuzione di cui all’art. 26, commi 2 e ss., del D.P.R. n. 633/1972 costituisce lo strumento generale per recuperare l’imposta addebitata in fattura, ma l’Agenzia delle Entrate ha messo in luce come la procedura di variazione non possa essere effettuata nel caso in cui l’I
Leggi l'articolo
Quotidiano
4 ottobre 2022

Note di variazione ai fini IVA e tardiva insinuazione al passivo

L’Agenzia delle Entrate, tramite la Risposta n. 485 del 03 ottobre 2022, chiarisce il perimetro applicativo della disposizione contenuta all’interno dell’art. 26 del D.P.R. 633/72 nella particolare ipotesi in cui la relativa nota di variazione ai fini IVA sia stata emessa in data antecedente al term
Leggi l'articolo
Fisco
4 ottobre 2022

Rivalsa dell’IVA a seguito di accertamento

La rivalsa dell’IVA effettuata ai sensi dell’art. 60, comma 7, del D.P.R. n. 633/1972, vale a dire a seguito dell’accertamento nei confronti del fornitore, ha natura di istituto privatistico, inerendo non al rapporto tributario ma al rapporto interno fra le controparti dell’operazione. L’IVA versat
Leggi l'articolo
Quotidiano
4 ottobre 2022

Quando la disponibilità dei beni in capo al promotore della triangolazione non preclude la non imponibilità IVA

Secondo il consolidato orientamento della prassi amministrativa, allineato al tenore letterale dell’art. 8, comma 1, lett. a), del D.P.R. n. 633/1972, il beneficio della non imponibilità applicabile alla prima cessione dell’esportazione in triangolazione presuppone che il soggetto intermedio non acq
Leggi l'articolo
Quotidiano
1 ottobre 2022

Prestazioni uniche e prestazioni complesse nell’IVA

Ai fini IVA, ciascuna prestazione deve essere considerata, di regola, come autonoma e indipendente. Tuttavia, quando un’operazione comprende più elementi, si pone la questione se la stessa debba essere considerata come costituita da una prestazione unica o da diverse prestazioni distinte e indipende
Leggi l'articolo
L’Esperto
3 ottobre 2022

Riaddebito spese d’incasso e anticipi per conto cliente: trattamento IVA

Domanda - Un avvocato in regime forfettario con obbligo di fatturazione elettronica, ha ricevuto il pagamento di alcuni compensi tramite servizi di pagamento, quali PayPal e Stripe. In sede di emissione della fattura al cliente, qual è il codice natura IVA da utilizzare per il riaddebbito delle spes
Leggi l'articolo
L’Esperto
31 gennaio 2023

Gruppo IVA: il divieto di compensazione opera per tutti i partecipanti

Domanda - Una società, che riveste il ruolo di rappresentante in un gruppo Iva, può compensare i propri crediti d'imposta con il debito riveniente dal Gruppo IVA? Risposta - La risposta è negativa. In base a quanto disposto dall’articolo 4 commi 3 e 4 del D.M. 6 aprile 2018 il credito d'imposta a
Leggi l'articolo
Quotidiano
28 gennaio 2023

Reverse charge: i contribuenti trimestrali possono annotare entro il termine di liquidazione

Nel corso dei tradizionali incontri con la stampa specializzata, l’Agenzia delle Entrate e la Guardia di finanza hanno fornito una serie di chiarimenti, in risposta ai quesiti loro sottoposti. Tra le questioni analizzate, quella della tempistica di annotazione delle operazioni a reverse charge inter
Leggi l'articolo
Quotidiano
28 gennaio 2023

Le operazioni occasionali estranee all’attività caratteristica non partecipano al calcolo del pro rata IVA

L’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 83/2023 chiarisce i criteri per l’individuazione delle prestazioni occasionali di servizi esenti ai fini del calcolo del pro rata. L’Agenzia delle Entrate con la risposta n. 83/2023 risponde ad un’istanza di interpello avente ad oggetto un q
Leggi l'articolo
L’Esperto
27 gennaio 2023

Credito IVA potenziale e conferimento ditta individuale in società

Domanda – Un contribuente, ditta individuale, ha conferito la propria azienda in società, nel mese di novembre 2022. Tale contribuente ha, ante trasformazione, omesso di effettuare alcuni versamenti IVA periodici. Da tale omissione deriva l’emersione di un credito IVA “potenziale”. I versamenti non
Leggi l'articolo
Voci trovate:  262