Registrati ora
Abbonamenti

Casi Fiscali

1 aprile 2020
Categorie: Irpef > Redditi di lavoro autonomo  –  Versamenti > Varie

Agenzia di viaggio sospensione versamenti: no ritenute su redditi da lavoro autonomo

Autore: Redazione Fiscal Focus
esperto risponde domanda dubbio
Domanda - Sono proprietario di una piccola agenzia di viaggi situata in una località balneare della Calabria. Inutile dire che a causa dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus, tutte le prenotazioni di pacchetti turistici, gite ed escursioni sono state annullate. Il DL Cura Italia ha previsto la sospensione dei versamenti delle ritenute del mese di Marzo: sono comprese anche quelle sui redditi da lavoro autonomo?

Risposta- L’articolo 61 del DL Cura Italia n. 18/2020 prevede la sospensione dei versamenti delle ritenute, dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria per determinate categorie di soggetti.

L’articolo 8, comma 1, del DL n. 9/2020 ha disposto, tra l’altro, la sospensione fino al 30 aprile 2020 dei termini relativi ai versamenti delle ritenute alla fonte.

Nello specifico l’articolo 8 dispone che per le imprese turistico-ricettive, le agenzie di viaggio e turismo e i tour operator, che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato, sono sospesi, dal 2 marzo e fino al 30 aprile 2020:
  • i termini relativi ai versamenti delle ritenute alla fonte, di cui agli articoli 23, e 24 del DPR n.600/1973, che i predetti soggetti operano in qualità di sostituti d'imposta;
  • i termini relativi agli adempimenti e ai versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l'assicurazione obbligatoria.

Per le imprese turistico-ricettive, le agenzie di viaggio e turismo e i tour operator che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nei comuni individuati nell'allegato 1 al DPCM del 1° marzo 2020, restano ferme le disposizioni di cui all'articolo 1, comma 3, del decreto del MEF 24 febbraio 2020.

In proposito, l’articolo 61, comma 2, del DL Cura Italia n.18/2020 ha esteso la sopracitata sospensione ai soggetti operanti nei settori elencati al medesimo comma 2.

Inoltre, per le imprese turistico recettive, le agenzie di viaggio e turismo ed i tour operator, i termini dei versamenti relativi all’imposta sul valore aggiunto in scadenza nel mese di marzo 2020 sono sospesi.

I versamenti sospesi sono effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi, in un'unica soluzione entro il 31 maggio 2020 o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di maggio 2020. Non si fa luogo al rimborso di quanto già versato.

Pertanto non rientrano nella sospensione dei versamenti le ritenute d’acconto sui redditi da lavoro autonomo.

Si ricorda che, non essendo tali ritenute ricomprese nella sospensione disposta, qualora non venga effettuato il relativo versamento verrà comminata una sanzione pari al 30 per cento a cui vanno aggiunti gli interessi legali. La sanzione potrà essere ridotta attraverso l’utilizzo del ravvedimento operoso.
 © Informati S.r.l. – Riproduzione Riservata